[ vetreria sabotti ]

La nostra storia

La Vetreria nasce nel 1920 quando Luigi Sabotti inizia a tagliare e lavorare dei vetri semplici.

Il trasporto dei vetri allora era affidato esclusivamente alle braccia umane. I vetri venivano posizionati in una sorta di zaino e trasportati a spalle.

L’antico laboratorio era situato nella stessa palazzina di una trattoria dove si mesceva vino, si gustavano i piatti tipici della Franciacorta e ci si ritrovava per giocare “alle bocce”fino a tarda sera.
La passione per il lavoro e per le cose belle si tramanda al figlio Giuseppe (Pepino) che trasferisce la vetreria in un luogo più grande e più idoneo all’utilizzo dei primi macchinari per lavorazioni sofisticate, poche decine di metri dalla vecchia trattoria.

Il vetro veniva tagliato, molato e per le vetrate più eleganti veniva smerigliato.

La smerigliatura eseguita con disegni originali e fatti a mano rimane ancora oggi una delle lavorazioni più preziose che viene eseguita ad arte dai nostri collaboratori nel rispetto dell’antica tradizione.

Nel 1980 viene costruito un moderno e attrezzato capannone adiacente all’antico laboratorio per soddisfare le esigenze della clientela sempre più numerosa.

Dal 1984 la vetreria è sapientemente guidata da Gianluigi che ha ereditato dal papà Pepino e dal nonno Luigi la grande passione per il lavoro.

Oggi la vetreria si avvale di moderni macchinari per la produzione di vetrate isolanti e per la lavorazione automatizzata di ogni tipologia di vetro ma ha conservato ed ha tramandato ai nostri vetrai l’abilità nel lavorare il vetro a regola d’arte . L’esperienza decennale nel settore ci permette di soddisfare le esigenze della nostra clientela, anche la più stravagante!